Contenuto salvato in myHoval

File salvato in myHoval

Si è verificato un errore durante l’annotazione del contenuto in myHoval.

Risparmio energetico e rispetto dell'ambiente: raffrescamento degli ambienti con pompe di calore

Risparmio energetico e rispetto dell'ambiente: raffrescamento degli ambienti con pompe di calore

Le pompe di calore utilizzano l’energia gratuita immagazzinata nell’ambiente per il riscaldamento. Molti apparecchi sono inoltre dotati di una funzione di raffrescamento, che li rende utilizzabili anche per il raffrescamento attivo o passivo.

  • Blog
  • Cliente / Investitore

Funzionamento delle pompe di calore

L’energia di riscaldamento o raffrescamento viene trasferita ai circuiti di riscaldamento e dell’acqua calda, ad esempio ai sistemi di riscaldamento a pavimento o ai radiatori, utilizzando l’acqua come fluido termovettore. Nelle case che sono dotate di ventilconvettori, le pompe di calore possono essere utilizzate anche per il raffrescamento o il riscaldamento diretto dell’aria. Tale sistema dispone di una potenza di riscaldamento o raffrescamento particolarmente elevata poiché l’aria viene trattata attivamente. Inoltre, i ventilconvettori controllano l’umidità relativa dell’aria e la depurano attraverso speciali filtri. L’aria ambiente rimane così particolarmente gradevole, anche in presenza di temperature esterne elevate.

Tipi di raffrescamento

Nel raffrescamento tramite pompa di calore si distingue fra due diverse funzioni: raffrescamento passivo (detto anche raffrescamento diretto) e raffrescamento attivo (mediante inversione del processo).

Raffrescamento passivo – raffrescamento diretto

Nel raffrescamento passivo, la pompa di circolazione permette all’acqua fredda di circolare nel circuito di riscaldamento, trasportando così il calore dell’ambiente verso l’esterno attraverso uno scambiatore di calore. Questo processo è chiamato anche «natural cooling», raffrescamento naturale. Il raffrescamento passivo è particolarmente efficiente dal punto di vista energetico poiché, oltre alla pompa di circolazione, è attivo solo il sistema di regolazione. Solitamente, questo tipo di raffrescamento viene usato con pompe di calore geotermiche.

Raffrescamento attivo – inversione del processo

Il raffrescamento attivo si ottiene tramite il funzionamento reversibile della pompa di calore che avviene con l’inversione del circuito di raffrescamento interno. In termini più semplici, viene invertito il ciclo di funzionamento della pompa di calore. L’energia termica viene estratta dall’edificio e rilasciata nell’ambiente. Il raffrescamento attivo può essere attuato, ad esempio, tramite riscaldamento a pavimento e a parete oppure con i ventilconvettori particolarmente efficienti.

I ventilconvettori sono unità di climatizzazione per il trattamento dell’aria, costituite da uno scambiatore di calore e un ventilatore, e possono essere impiegate in combinazione con una pompa di calore. Tramite la pompa di calore viene immessa acqua a temperatura controllata nei ventilconvettori. L’aria ambiente viene aspirata frontalmente attraverso dei filtri dell’aria integrati. Il ventilatore assicura che l’aria ambiente aspirata venga fatta passare forzatamente in uno scambiatore di calore e, attraverso questa deviazione, venga temperata, pulita e deumidificata. In seguito, l’aria trattata viene immessa nuovamente nella stanza attraverso le alette di convogliamento dell’aria. Queste alette possono essere bloccate in varie posizioni oppure mosse in modo modulato con la funzione Swing. I ventilconvettori vantano un rendimento particolarmente elevato poiché l’aria ambiente viene aspirata attivamente.

Gli apparecchi possono essere telecomandati e impostati su un programma giornaliero tramite la funzione Timer, in modo che in casa vi sia una temperatura ambiente ottimale in ogni momento della giornata.

Vantaggi del raffrescamento tramite pompa di calore

Le pompe di calore funzionano in modo efficiente e necessitano di poca corrente per generare energia di raffrescamento o di riscaldamento. Il fluido termovettore utilizzato è l’acqua, un mezzo ecologico, non tossico e non infiammabile. Utilizzando le pompe di calore in abbinamento alla corrente «verde» si ha la certezza di climatizzare la propria casa in modo completamente ecologico, rispettoso dell’ambiente e senza emissioni di CO2. L’impiego di pompe di calore promette inoltre elevate potenze di riscaldamento e raffrescamento con un raggiungimento della temperatura desiderata in tempi relativamente brevi. Inoltre, i ventilconvettori non solo creano un clima temperato nella casa ma regolano anche l’umidità dell’aria e la depurano attraverso speciali filtri.