Contenuto salvato in myHoval

File salvato in myHoval

Si è verificato un errore durante l’annotazione del contenuto in myHoval.

I vantaggi dell’energia da biomassa

I vantaggi dell’energia da biomassa

La tendenza è la sostenibilità. Il legno è soprattutto una materia prima rinnovabile, che come combustibile - a differenza dell’olio combustibile e del gas naturale - contribuisce limitatamente al riscaldamento globale.

  • Blog
  • Cliente / Investitore

Il riscaldamento con biomassa è neutrale sul piano climatico

Da sempre il legno viene usato come fonte di energia. Negli ultimi anni questa materia prima ha conosciuto un vero e proprio boom nel nostro Paese e non viene utilizzata solo per alimentare piccole stufe, ma anche in centrali termiche regionali. Non c’è da stupirsi: l’energia ricavata dal legno è rinnovabile, neutra dal punto di vista delle emissioni di CO₂ – e in Svizzera è tutto fuorché merce rara.

Chi riscalda con il legno può farlo in piena coscienza: perché la combustione del legno rilascia solo la quantità di CO₂ che gli alberi hanno precedentemente assorbito dall’atmosfera nel corso della loro crescita. Questo significa che l’energia ricavata dal legno proveniente da una silvicoltura sostenibile non è soltanto rinnovabile, ma anche praticamente neutra dal punto di vista delle emissioni di CO₂ – andando inoltre a beneficio di posti di lavoro regionali. La decisione di riscaldare con il legno anziché con carbone, olio combustibile o gas è pertanto una valida misura contro l’escalation climatica.

 
La quantità di CO2 rilasciata durante la combustione della biomassa corrisponde soltanto alla quantità precedentemente assorbita dall’atmosfera

Cos’è il pellet in legno?

Sul mercato sono disponibili numerosi sistemi di riscaldamento a legna: i sistemi di riscaldamento più grandi, ad esempio in una rete di teleriscaldamento, sfruttano minuzzoli di legno provenienti direttamente dalle foreste. 

Per case mono e plurifamiliari sono indicati impianti a pellet, ad es. Hoval BioLyt: la miscela pressata di segatura e trucioli di legno non contiene additivi, è facile da conservare e, mediante il sistema di regolazione Hoval TopTronic, consente un funzionamento modulare e completamente automatico del riscaldamento.

La buona notizia: da maggio 2020 i prezzi del pellet sono più bassi di quanto lo siano mai stati dal 2008! 

Anche gli impianti di riscaldamento a cippato possono funzionare in modo automatico, necessitano tuttavia di uno spazio di deposito maggiore, ben adattandosi per questo motivo nelle versioni più grandi ad attività commerciali o reti di teleriscaldamento. Non è raro che questi impianti non producano solo calore ma anche elettricità, ad esempio tramite turbine ad aria calda. 

Per il resto, ogni impianto di riscaldamento a legna può essere combinato con un impianto solare

 

Quanto è pulita l’energia ricavata dal legno?

Secondo l’Ufficio federale dell’ambiente il 16 percento delle polveri sottili in Svizzera è riconducibile a impianti a combustione alimentati a legna. L’energia ricavata dal legno non è dunque così pulita? Sì e no: i moderni impianti a combustione a funzionamento automatico alimentati a legna con adeguati sistemi di filtraggio non presentano problemi. La situazione è diversa nel caso di caminetti inefficienti, semplicemente perché spesso non vengono utilizzati correttamente. Frequentemente vengono ad esempio accesi in modo errato oppure utilizzando legno umido, comportando maggiori emissioni di polveri sottili.

Il potenziale delle foreste svizzere non è ancora pienamente sfruttato

Oltre a numerosi fiumi e laghi la Svizzera possiede anche molti alberi. Più precisamente circa 12’800 metri quadrati di foreste, un terzo della superficie del Paese - tendenzialmente in aumento. Ogni anno ricrescono dieci milioni di metri cubi di legno, il doppio di quello utilizzato. Il legno rappresenta circa il 10% di tutte le fonti energetiche impiegate per il riscaldamento.

Il potenziale è dunque ben lungi dall’essere pienamente sfruttato e potrebbe essere ulteriormente aumentato circa della metà senza danneggiare le foreste.

Ogni anno ricrescono dieci milioni di metri cubi di legno, il doppio di quello utilizzato.

Avete deciso? Allora rivolgetevi a uno specialista!

Che si tratti di nuove costruzioni o risanamenti: al momento dell’acquisto di un impianto di riscaldamento a legna è necessario prestare attenzione a un alto rendimento e a bassi valori di emissione. Per l’installazione di un impianto di riscaldamento a legna devono inoltre essere soddisfatte alcune condizioni. In generale: per la progettazione è opportuno rivolgersi a uno specialista ((VERLINKEN: )) – Hoval sarà lieta di assistervi.