Contenuto salvato in myHoval

File salvato in myHoval

Si è verificato un errore durante l’annotazione del contenuto in myHoval.

Quattro consigli per aiutarvi a risparmiare energia preziosa in inverno

Quattro consigli per aiutarvi a risparmiare energia preziosa in inverno

Assenze prolungate, finestre aperte, lunghe docce o riscaldamento errato: alcuni comportamenti causano un elevato consumo energetico soprattutto nei mesi freddi.

  • Blog
  • Cliente / Investitore

Le abitazioni private rappresentano una quota significativa dei consumi energetici complessivi del Paese: in base alle stime, pare che arrivino fino a un terzo del totale! È quindi utile prendere in considerazione alcuni semplici consigli e trucchi che possano contribuire a contenere il consumo energetico – per responsabilità nei confronti dell’energia e dell’ambiente.

Prediligere una doccia invece di un bagno

Di tanto in tanto scambiare il bel calore di un bagno con una doccia calda. Una doccia può ridurre in modo rilevante il consumo di acqua calda. In questo modo si riducono i costi energetici necessari per la produzione dell’acqua calda. Generalmente, durante la giornata servitevi dell’acqua calda il meno possibile.

Spalancare la finestra invece di tenerla socchiusa

Anche nelle stagioni fredde è importante esporre gli ambienti a una sufficiente aerazione, anche per prevenire la formazione di muffa. Per disperdere la minore quantità possibile di calore nella stanza si dovrebbe cambiare l’aria il più velocemente possibile spalancando completamente una finestra. Con questo accorgimento l’aria secca del riscaldamento può essere sostituita in modo rapido ed efficace dall’aria fresca senza che le pareti si raffreddino. Nei mesi invernali è consigliabile ventilare in modo intenso da due a tre volte al giorno per alcuni minuti. Consiglio aggiuntivo: in caso di assenza prolungata per lavoro, un sistema di ventilazione può rinfrescare automaticamente l’aria

Abbassare la temperatura di riscaldamento

Abbassando la temperatura ambiente anche di un solo grado si riesce a ridurre il fabbisogno energetico già del 5-6 percento! La temperatura ambiente ideale per il soggiorno è tra i 20 e i 23 gradi, nella camera da letto sono sufficienti dai 17 ai 20 gradi. Prestate attenzione all’umidità dell’aria: più secca è l’aria, più fredda sembra la stanza. Il valore ottimale dell’umidità relativa dovrebbe oscillare tra il 40% e il 60%. 

Utilizzare sistemi di riscaldamento intelligenti

 Collegate a Internet l’impianto di riscaldamento e il sistema di regolazione idoneo. Ciò vi consente di risparmiare sui costi di riscaldamento e rispettare l’ambiente, senza penalizzare il comfort abitativo. Utilizzando la regolazione a distanza tramite app o browser è possibile creare i programmi giornalieri o settimanali. Ciò rende possibile risparmiare sui costi energetici grazie ai dati meteorologici e alla regolazione ottimale del riscaldamento e una regolazione a distanza della temperatura della propria casa. Così riscaldate solo nel caso di un concreto fabbisogno termico.