Contenuto salvato in myHoval

File salvato in myHoval

Si è verificato un errore durante l’annotazione del contenuto in myHoval.

Pellet di legno: ecco come vengono prodotti

Pellet di legno: ecco come vengono prodotti

Ciò che negli anni ‘30 vedeva i propri esordi in Nord America, ha iniziato a diffondersi in Svizzera non prima degli anni ‘90. Da allora, i pellet di legno hanno dato un forte impulso agli impianti di riscaldamento a legna nelle case di proprietà.

  • Blog
  • Cliente / Investitore

Misurano al massimo 4 centimetri di lunghezza, 6 millimetri di larghezza e possono avere un contenuto massimo di umidità pari al 10 per cento: questi sono i pellet di legno. Perché esistono disposizioni così severe in materia? Perché solo così è possibile garantire una produzione qualitativamente elevata. E questo è un aspetto essenziale affinché i pellet possano offrire tutti i loro vantaggi - come una combustione efficace e a basse emissioni, un’elevata densità energetica, elevata maneggevolezza e una neutralità CO2. Un altro vantaggio consiste nel fatto che i pellet di legno devono essere prodotti interamente naturali: i residui forestali non soddisfano i requisiti per la produzione di pellet, in quanto l’uso di legno segato sarebbe semplicemente troppo costoso. Il legno recuperato (ad esempio mobili usati) è invece fuori questione, in quanto può contenere sostanze tossiche.

I pellet di legno sono autentiche bombe di energia: 2 t di pellet sprigionano la stessa quantità di energia che 1000 l di olio combustibile!

Pellet di legno: riscaldare con biomassa

I pellet di legno sono utilizzati principalmente come combustibile, sia in piccole centrali a combustione che in impianti di combustione industriale e in centrali elettriche. Pellet di combustione comparabili sono – a seconda del Paese e della regione - i pellet di paglia, di erba, di torba oppure i pellet ottenuti da noccioli di oliva, gusci di noce di cocco o altri residui biogenici. I pellet di legno di maggiori dimensioni vengono denominati bricchetti di legno.

I pellet di legno a forma di bastoncino esistono solo da pochi anni e la tecnica di produzione è in costante sviluppo. Ma sapevate che i pellet di legno sono autentiche bombe di energia? 2 t di pellet sprigionano la stessa quantità di energia che 1000 l di olio combustibile! Rispetto ad altri combustibili solidi biogenici, i pellet offrono numerosi vantaggi, come ad esempio l’utilizzo automatizzato come combustibile negli impianti di riscaldamento a pellet.

Produzione di pellet di legno

Vengono utilizzati principalmente prodotti di scarto della lavorazione del legno. I sottoprodotti segati sono i residui di legno tipicamente prodotti nelle segherie, che consistono in trucioli di piallatura o segatura e rappresentano circa il 90 per cento della produzione di pellet di legno.

Da maggio 2020 i prezzi del pellet sono più bassi di quanto non lo siano mai stati dal 2008!

Per produrre una tonnellata di pellet si richiedono circa sei-otto metri cubi di trucioli. Prima che questi vengano pressati nella forma cilindrica, i legni residui - che hanno un nuovo contenuto di umidità di circa il 50% - vengono sottoposti a un processo di essiccazione. In Svizzera viene spesso impiegato a tale scopo il calore perduto proveniente dagli impianti di riscaldamento a biomassa degli impianti di produzione. Successivamente, il legno viene pulito, compattato e pressato ad alta pressione a temperature comprese tra 40 e 50 gradi sotto una matrice, una sorta di setaccio o vite elicoidale. La pressatura produce calore, che a sua volta attiva la lignina, una sostanza con proprietà legante contenuta nel legno. In questo modo, i pellet mantengono la loro forma dopo la pressatura. Una volta raffreddati, i pellet entrano in magazzini provvisori prima di giungere nelle nostre case, dove un nastro trasportatore li trasporta dal deposito agli impianti di combustione a legna.

Prezzi dei pellet di legno in Svizzera

Affinché il riscaldamento funzioni senza intoppi e in modo efficiente dal punto di vista energetico, i proprietari di case dovrebbero prestare attenzione all’elevata qualità dei pellet. In Svizzera, la norma ENplus differenzia i pellet in tre categorie di qualità. Mediante valori limite rigorosi, il certificato ENplus garantisce una qualità ineccepibile in termini di lunghezza, diametro, asse, contenuto di acqua e potere calorifico. Tutti i pellet certificati e fabbricati in Svizzera rientrano nella categoria di qualità A1. Ma volete sapere l’ultima? Da maggio 2020 i prezzi del pellet sono più bassi di quanto non lo siano mai stati dal 2008! 

 

La consulenza è tutto

Anche in questo caso, vale la regola di sempre: mai tentare riparazioni «casalinghe»! Il riscaldamento a pellet è una soluzione sostenibile volta a ridurre il consumo di combustibili fossili. L’utilizzo è possibile pressoché ovunque e lo si può combinare con un impianto solare. La consulenza professionale è dunque essenziale per garantire che il sistema funzioni in modo ineccepibile, con un rendimento elevato e bassi valori di emissione. E allora non esitate a rivolgervi ai nostri specialisti.