Contenuto salvato in myHoval

File salvato in myHoval

Si è verificato un errore durante l’annotazione del contenuto in myHoval.

La nuova Guida MoPEC Hoval aiuta a fare chiarez-za

La nuova Guida MoPEC Hoval aiuta a fare chiarez-za

Feldmeilen, 5 novembre 2020 – Nell’ambito della Strategia energetica 2050, la Confederazione ha formulato diversi obiettivi climatici. Una parte sostanziale delle normative riguarda l’efficienza energetica degli immobili residenziali e interessa dunque tutti i proprietari di immobili in Svizzera. Le nuove di-sposizioni relative agli impianti di riscaldamento sono sintetiz-zate nel Modello di prescrizioni energetiche dei Cantoni (MoPEC). Ma chi deve attivarsi ora? E quali sono le possibilità offerte dalle prescrizioni del MoPEC? Per fare chiarezza, lo specialista svizzero della tecnica di riscaldamento e climatizzazione Hoval ha creato un pratico aiuto online: mopec-guida.ch

L’obiettivo della Confederazione è chiaro: entro il 2035 il consumo di energia pro capite dovrà essere ridotto del 42% e il consumo di elettricità del 13% rispetto al 2000. Vengono quindi chiamati in causa i proprietari di immobili residenziali. Le nuove costruzioni devono già soddisfare standard elevati per quanto riguarda gli impianti di riscaldamento. Ma cosa occorre fare per gli edifici esi-stenti e soprattutto per quelli più vecchi? Il 75% degli immobili residenziali in Svizzera è stato realizzato prima del 1993 e necessita di interventi di risanamento. Ed è proprio qui che intervengono le prescrizioni del MoPEC  stabilendo per i proprietari di immobili con quali impianti di riscaldamento in futuro dovranno essere obbligatoriamente sostituiti gli attuali impianti a olio combustibile e a gas.

 

La legge prevede oltre dieci soluzioni standard per soddisfare i requisiti MoPEC

Prima la buona notizia: non tutti i proprietari di immobili devono attivarsi immediatamente. Gli immobili costruiti dopo il 1993 soddisfano le attuali prescrizioni del MoPEC. Tuttavia, anche questi impianti di riscaldamento e soprattutto quelli delle abitazioni più vecchie prima o poi dovranno essere sostituiti. A tal fine, le prescrizioni del MoPEC prevedono oltre dieci soluzioni standard che contemplano varie combinazioni: dalle caldaie a olio combustibile o a gas (in futuro solo in combinazione con le energie rinnovabili) agli impianti a biomassa, fino alle pompe di calore. La soluzione giusta non dipende soltanto dall’edificio. Anche il budget o la consapevolezza ambientale del proprietario dell’immobile hanno un ruolo importante. Ed è qui che interviene Hoval con la mopec-guida.ch.

La consulenza rapida e competente di mopec-guida.ch

La guida online di Hoval non contiene solo molte informazioni interessanti sul MoPEC, ma fornisce anche una panoramica delle oltre dieci soluzioni standard, classificate in base alle differenti esigenze dei proprietari di immobili. Gli interessati hanno inoltre la possibilità di rispondere a sette semplici domande sull’edificio e sul comportamento rispettoso dell’ambiente: in base alle risposte fornite, la guida interattiva calcola in pochi secondi la soluzione più adatta. E per chi desidera saperne di più su questa soluzione, mopec-guida.ch offre anche una consulenza completamente gratuita e senza impegno da parte degli specialisti di Hoval.


Maggiori informazioni: www.mopec-guida.ch

Autore


MarkAppel

Mark Appel

Responsabile Marketing e Comunicazione