Contenuto salvato in myHoval

File salvato in myHoval

Si è verificato un errore durante l’annotazione del contenuto in myHoval.

Aperta a soluzioni energetiche orientate al futuro

Aperta a soluzioni energetiche orientate al futuro

Casa parrocchiale à Burgdorf
  • Altro edificio
  • Risanamento
  • Biomassa

Passaggio dalle energie fossili a quelle alternative: con la soluzione a biomassa Hoval, composta da una caldaia a pellet BioLyt (70), un serbatoio di accumulo EnerVal (800) e uno scaldacqua CombiVal ER (400).

La casa parrocchiale in Lyssachstrasse 2 a Burgdorf fu costruita nel 1941 dall'architetto Hans Müller. È un edificio sobrio, tipico dell’epoca, ristrutturato internamente ed esternamente tra il 2003 e il 2008. Oltre ad aule, uffici e sale riunioni, ospita un salone che invita i visitatori a intrattenersi in conversazioni. I gestori volevano dismettere l'attuale soluzione energetica, basata sui combustibili fossili.

Nella casa parrocchiale di Burgdorf vi erano una caldaia a gasolio e radiatori in tutti i locali. Hoval ha quindi proposto di utilizzare il sistema a biomassa, eccellente per raggiungere le alte temperature di mandata richieste. Con la nuova soluzione a pellet si raggiungono temperature di mandata di 60 gradi quando fuori ci sono meno 10 gradi.

La combinazione ottimale

Il gruppo a biomassa Hoval costituito dalla caldaia a pellet BioLyt (70), dall'accumulatore di energia EnerVal (800) e dallo scaldacqua CombiVal ER (400) si è rivelato perfettamente adeguato alle nuove esigenze dei gestori. A causa delle emissioni sonore si è rinunciato all'uso delle pompe di calore. Tuttavia, il sistema di estrazione collegato alla caldaia è molto lontano e quindi si sono dovuti isolare i flessibili di raccordo in modo che negli appartamenti non si sentisse alcun rumore. Il cliente è soddisfatto dell'accumulo efficiente di energia di riscaldamento e del riuscito passaggio dall'energia fossile alle fonti di energia alternative.